Vai menu di sezione

Presentazione

L'Uti Collinare e i Comuni di Buja, Colloredo di Monte Albano, Dignano, Forgaria nel Friuli, Osoppo, Ragogna, San Daniele del Friuli e San Vito di Fagagna hanno stipulato una convenzione per la gestione in forma associata dei servizi tributari.

Il servizio è organizzato secondo un sistema basato sulla presenza dell' "Ufficio Unico" con sportelli per il pubblico dislocati nei vari Comuni. Ogni Comune gestisce in proprio la riscossione dei tributi e delle imposte.

soldi

IUC: Imposta Unica Comunale

È stata istituita con la legge n.147 del 27.12.2013 ed ha una componente di natura patrimoniale composta dall’imposta municipale propria l’I.M.U., legata al possesso di immobili, ed una componente relativa ai servizi, che si articola nel tributo per i servizi indivisibili (TASI), a carico sia del possessore che dell’utilizzatore dell’immobile, e nella tassa sui rifiuti (TARI), destinata a finanziare il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, a carico dell’utilizzatore.

IMU: Imposta municipale propria

Il presupposto impositivo dell'IMU è il possesso di immobili.

Sono escluse le abitazioni principali e relative pertinenze (box, garage, cantina ecc.), gli alloggi sociali, le unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa adibite ad abitazione principale dei soggetti assegnatari, i fabbricati rurali ad uso strumentale, i terreni agricoli ed altri casi minori.

L’obbligo di versamento rimane per le abitazioni principali che ricadono nelle categorie A/1, A/8 e A9 (considerate abitazioni di lusso, castelli e ville) e relative pertinenze, per i fabbricati diversi dall’abitazione principale (seconde case, negozi), per le aree edificabili. 

TASI: Tributo sui servizi indivisibili

Il presupposto impositivo della TASI è il possesso o la detenzione, a qualsiasi titolo, di fabbricati e di aree edificabili, ad eccezione, in ogni caso, dei terreni agricoli e dell'abitazione principale, come definiti ai sensi dell'imposta municipale propria di cui all'articolo 13, comma 2, del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214, escluse quelle classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9.

TARI: TASSA SUI RIFIUTI

Il presupposto della TARI è il possesso o la detenzione a qualsiasi titolo di locali o di aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani. Sono escluse dalla TARI le aree scoperte pertinenziali o accessorie a locali tassabili, non operative, e le aree comuni condominiali di cui all'articolo 1117 del codice civile che non siano detenute o occupate in via esclusiva.

Come arrivare

Pagina pubblicata Lunedì, 10 Febbraio 2014 - Ultima modifica: Lunedì, 26 Marzo 2018

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto